Cuore amico

Ciad: Un triciclo per essere autonomi

La popolazione del Ciad vive in condizioni tra le più difficili al mondo e, nell'affrontare la quotidianità, i disabili costituiscono per le famiglie un onere in più, spesso visto come una iattura e quindi insopportabile. È indispensabile lavorare per l'inclusione, come fa il Centro “Lo Njia Tar”.

riabilitazione disabili in ciad

Il Centro per disabili “Lo Njia Tar” è nato in un quartiere della città di Doba, a sud del Ciad, nel 2003. È l'unica struttura nel sud del Paese che si occupa di disabili e, per questo, vi accorrono bambini, giovani e adulti da zone anche lontane a costo di enormi sacrifici.
Le suore Francescane Missionarie di Maria Ausiliatrice della Colombia, con a capo suor Karen Margarita Hurtado Garcés, lavorano per rendere la riabilitazione possibile e accessibile, migliorando le condizioni di vita di persone che, altrimenti, sarebbero scacciate perché ritenute possedute da spiriti malvagi, o disprezzate perché non in grado di far nulla e quindi non meritevoli di alcun investimento sociale.


Il motto del Centro è: “In piedi! ” e per consentire ai disabili di mettersi in piedi le suore vorrebbero avviare la realizzazione in proprio di stampelle, carrelli, tricicli e stecche, da vendere a prezzi calmierati.
A Cuore Amico suor Karen chiede un aiuto per abbattere i costi di acquisto delle materie prime (ferro, legno, cuoio) necessarie per cominciare una prima produzione, affinché molti più bambini possano avere accesso a scuola e molti più adulti essere indipendenti, riuscendo anche a svolgere piccoli lavori potendosi sentire finalmente persone come tutte le altre.



Padre Stefano Melzani. Missionario comboniano in Ciad, si occupa di disabili e conosce bene le attività del Centro “Lo Njia Tar” di Doba, che descrive nel suo intervento.


Come sostenere questo progetto

Cosa occorre per fabbricare un paio di stampelle (15 euro), un carrello (30 euro) o un triciclo (150 euro).

Dona ora conCredit Card | Altri modi per donare | Benefici fiscali



Id progetto: 104964 | Aggiornato il 31 dicembre 2020  da Redazione Cuore Amico email | modifica | permalink



Altre Missioni in questo Paese

Ciad

[Idp 104962 del 22 ottobre 2020]

Missionario in Ciad presso istituto agrario Un pozzo a N'Djamena
Padre Marco Vailati, comboniano comasco, chiede di sostenere la costruzione di un pozzo per garantire l’acqua alla scuola agraria di N'Djamena.
Progetto: 104962
Ciad

[Idp 104544 del 1 dicembre 2019]

Bambini poveri in Ciad Aule di mattoni per i bambini africani
Nel villaggio di Goz Beida in Ciad i Padri Comboniani vogliono sostituire le baracche di paglia con aule in mattoni per garantire una scuola dignitosa a 200 bambini africani.
Progetto: 104544
Ciad

[Idp 104499 del 1 novembre 2019]

Gesuita in Ciad Chiese troppo piccole, necessarie aree di preghiera
Nelle missioni del Ciad si fa strada l’idea che per le funzioni sia necessario riunire i fedeli cristiani in apposite aree. Nelle chiese non c’è più posto.
Progetto: 104499 Link

Iscrizione alla Newsletter

Per ricevere ogni mese la rivista in pdf con le notizie sui progetti che sosteniamo in tutto il mondo.

 
Ho letto e approvato l'informativa sulla privacy e autorizzo l'Associazione Cuore Amico Fraternità Onlus al trattamento dei dati personali per l'invio di comunicazioni inerenti esclusivamente le attività istituzionali. N. B. Riceverai una e-mail di verifica con un link da attivare per confermare l'iscrizione alla newsletter.

Youtube Instagram Facebook Twitter Linkedin Telegram Sfoglia i progetti con flipboard Feed