Cuore amico

Romania: Terapie per bimbi disabili

Nel piccolo villaggio di Nisiporeşti il Centro diurno Effata, che segue i bambini disabili, deve fare interventi di ristrutturazione. Aiutiamoli contro la cultura dello scarto.

Bambini poveri Romania
Le suore della Compagnia di Maria giocano coi bambini

Suor Fernanda Zenaro delle Suore della Compagnia di Maria ci scrive:
«Siamo state accolte nella Diocesi di Iasi [Link] dal vescovo Petru Gherghel per svolgere attività apostolica nel villaggio rurale di Nisiporesti. Il nostro impegno è di educare, formare, istruire, assistere il prossimo che ha bisogni educativi speciali. Il Centro diurno Effata è nato dunque per dare risposta alle esigenze dei bambini e dei ragazzi con disabilità e disagio socio culturale ed economico».
È bene ricordare qual è la situazione dei bambini disabili in Romania [Link].


casa delle suore della Compagnia di Maria
La soffitta della Casa delle suore da adibire a sala per la terapia occupazionale

Secondo un recente rapporto del Centro per le risorse giuridiche della Romania - un'organizzazione non governativa che opera per il rispetto dei diritti umani - sarebbero oltre 1.300 i bambini e giovani con disabilità morti negli ultimi tre anni presso istituti dove erano ospitati. Oltre a ciò, ancora oggi, dai rapporti di numerose organizzazioni umanitarie emerge che in Romania, nei confronti di bambini con disabilità, avvengono con regolarità abusi [Link] .
Sono situazioni che ricordano fotografie e video degli orfanotrofi lager, diffusi all'inizio degli anni novanta dopo la liberazione dal regime di Ceausescu.


Per questo le suore della Compagnia di Maria[Link], dopo aver costruito una serra per coltivare alcuni ortaggi, offrendo così ai bambini una terapia occupazionale importante per la loro crescita, hanno ora bisogno di ristrutturare due ambienti da adibire ad aule per ulteriori e diversi interventi educativi di terapia occupazionale.
Anche papa Francesco [Papa Francesco], che sta per recarsi in Romania per un viaggio il cui motto è “Sa mergem impreuna” (camminiamo insieme), ci sprona ad avere attenzione per le persone con disabilità che “si riaprono alla vita appena scoprono di essere amate”. [Programma del viaggio] [Tappe del Viaggio].


Id progetto: 104381 | Aggiornato il 1 giugno 2019  da Redazione Cuore Amico email | modifica | permalink


Come sostenere il progetto

Camminiamo dunque insieme a loro e contribuiamo alla loro missione aiutandole nella ristrutturazione della casa Effatà. Possiamo donare 10 euro per un mattone simbolico.

Dona ora conCredit Card | Altri modi per donare | Benefici fiscali




Altre Missioni in romania

Romania

[Idp 104109 del 1 novembre 2018]

casa colonica Romania Spazio giochi per bambini in difficoltà
Aiutiamo i bambini disabili di alcune zone rurali della Romania a sentirsi uguali agli altri bambini attraverso il gioco.
Progetto: 104109 Progetto: 104109 Link
Romania

[Idp 103912 del 1 aprile 2018]

ragazzi Una serra come opportunità di riscatto
Suor Fernanda Zenaro vorrebbe realizzare una serra in cui tenere occupati alcuni ragazzi disabili di cui le famiglie non possono prendersi cura.
Progetto: 103912 Progetto: 103912
Romania

[Idp 103224 del 31 maggio 2017]

Oltre ogni disabilità
La Caritas diocesana di Cluj Napoca vorrebbe offrire ai bambini, con vari tipi di handicap, servizi specializzati per il recupero e la riabilitazione. Ma, per attuare il progetto, servono attrezzature adeguate e professionisti esperti.
Progetto: 103224 Progetto: 103224 Link

Iscriviti alla Newsletter

Riceverai ogni mese la rivista in pdf con le notizie sui progetti che sosteniamo in tutto il mondo.

 
Ho letto e approvato l'informativa sulla privacy e autorizzo l'Associazione Cuore Amico Fraternità Onlus al trattamento dei dati personali per l'invio di comunicazioni inerenti esclusivamente le attività istituzionali. N. B. Riceverai una e-mail di verifica con un link da attivare per confermare l'iscrizione alla newsletter.

Youtube Instagram Facebook Twitter Linkedin Telegram Sfoglia i progetti con flipboard Feed