Camerun: Imparare a leggere con le mani

Padre Antonio Panteghini, missionario in Camerun, sostiene un progetto dei padri Dehoniani di aiuto per una coppia di volontari che aiuta i bambini ciechi e ipovedenti.

Romain e Justine con alcuni bimbi

Padre Antonio Panteghini [Link], missionario in Camerun, ci ha recentemente scritto manifestandoci un caso esemplare di volontariato che ha bisogno di supporto per continuare la sua opera. Nella città di Nkongsamba c’è una piccola casa dove vivono Romain e Justine Depesquidoux, una coppia sposata con quattro figli.
Romain è una persona non vedente che, grazie al sostegno a distanza di cui ha usufruito da piccolo, è riuscito a completare la scuola secondaria e vive gestendo un piccolo mulino per la manioca e un piccolo allevamento. Pensando all'aiuto ricevuto, insieme alla moglie ha deciso di occuparsi a sua volta di bambini ciechi o ipovedenti.


Leggere il braille
I più grandi imparano la lingua Braille

Li va a cercare nei villaggi intorno a Nkongsamba e li accoglie in casa sua.
Per aiutarli a inserirsi nella società, insegna loro il braille e li manda a scuola.
In Camerun, come nel resto dell'Africa, l’handicap è associato alla stregoneria, alla maledizione e alla sventura e suscita vergogna nelle famiglie con figli disabili che vengono nascosti, isolati e rifiutati dalla società. Un bambino cieco non ha avvenire. La famiglia lo considera un peso. Non andrà a scuola, non riceverà nessuna formazione. Ecco perché l'attenzione verso i disabili da parte di Romain e Justine, di alto valore etico e sociale, va sostenuta. Attualmente, accolti in casa sono 16, di tutte le età. Le necessità sono tante: cibo, vestiario, studi e cure specifiche per il loro handicap.


[Link]


Progetto completato. Grazie ai benefattori!

Scegli un altro progetto che ha ancora bisogno di aiuto! Prima pagina »»



Id progetto: 104571 | Aggiornato il 1 gennaio 2020  da Agnese Nascosto email | modifica | permalink



Altre Missioni in questo Paese

Camerun

[Idp 105249 del 23 agosto 2021]

Missionario Dehoniano in Camerun Portare l'acqua ai villaggi
Quando ci si adopera con coraggio e ciò che si fa è fondamentale per il bene della gente, la Provvidenza non manca di farsi presente ricompensando l’impegno. Questo emerge dall’opera di padre Antonio Panteghini.
Progetto: 105249 Progetto: 105249
Camerun

[Idp 105179 del 23 agosto 2021]

Rimedio naturale L'artemisia contro la malaria
Una vita al servizio dei bisogni della gente. Questo l'esempio di vita missionaria del dehoniano padre Antonio Panteghini impegnato da più di 20 in anni in Camerun, dove c'è bisogno di tutto.
Progetto: 105179 Progetto: 105179
Camerun

[Idp 105238 del 24 luglio 2021]

paesi poveri Camerun Quando alla povertà si sommano le disabilità
Suor Marie Véronique e il suo sogno di dare vita in Camerun a un allevamento diffuso di capre contro la povertà e la fame a favore delle famiglie con bambini epilettici o disabili.
Progetto: 105238 Progetto: 105238

Iscrizione alla Newsletter

Per ricevere ogni mese la rivista in pdf con le notizie sui progetti che sosteniamo in tutto il mondo.

 
Ho letto e approvato l'informativa sulla privacy e autorizzo l'Associazione Cuore Amico Fraternità Onlus al trattamento dei dati personali per l'invio di comunicazioni inerenti esclusivamente le attività istituzionali. N. B. Riceverai una e-mail di verifica con un link da attivare per confermare l'iscrizione alla newsletter.

Youtube Instagram Facebook Twitter Linkedin Telegram Feed