Cuore Amico

Filippine: Barche e casette per i pescatori

Sull'isola di Palawan, una delle perle turistiche dell'arcipelago delle Filippine, i pescatori indigeni della costa hanno perso case e barche per colpa dei tifoni. L'appello del diacono Umberto Silenzi.

abitanti poveri di Palawan
Umberto Silenzi con alcuni abitanti del villaggio dei pescatori.

Qualcuno la definisce l’isola più bella del mondo. Palawan è una delle oltre settemila isole delle Filippine. Una perla turistica. Ma per tre quarti è abitata da povera gente e da gruppi indigeni, come testimonia il diacono della diocesi di San Benedetto Del Tronto-Ripatransone–Montalto Umberto Silenzi, da circa due anni "Fidei donum" nel Vicariato di Porto Princesa.
Sull'isola ci sono circa 87 gruppi culturali ed etnici e parlano tutti lingue diverse.
«Il problema più grande riguarda i giovani e la scuola» spiega il diacono. «I primi quattro anni studiano solo nella lingua nazionale e non imparano l'inglese. Quando passano alle medie trovano difficoltà insormontabili e spesso abbandonano, rischiando di cadere vittime dei vizi e del vagabondaggio».




Il diacono Umberto Silenzi è da circa 14 anni impegnato nelle Filippine, nel Vicariato di Porto Princesa sull'isola di Palawan. Qui i tifoni portano distruzione principalmente nei villaggi di pescatori della costa e serve un aiuto per ridare speranza a tante famiglie.


rottame di barca
Barca distrutta dal tifone

Ma Palawan è anche un'isola battuta da tifoni che tartassano i villaggi di pescatori indigeni. Se ne contano più di venti all’anno e lasciano danni ingenti alle case costruite su basi di cemento con canne di bambù. L'ultimo evento ha lasciato 20 famiglie senza tetto e senza barca, mezzo di sostentamento di tutta la famiglia.
«Li abbiamo accolti provvisoriamente sotto un tendone della parrocchia, ma vorremmo dare loro una casa e una barca per vivere una vita dignitosa. Abbiamo un terreno che ci è stato donato per costruire le prime 20 casette». Questo il progetto di Umberto per l'isola.
Senza dimenticare che l’aiuto concreto va di pari passo all’investimento in cultura che è la base dello sviluppo.
«È il solo modo per allargare la mente delle persone e costruire il futuro».


Progetto completato. Grazie ai benefattori!

Scegli un altro progetto che ha ancora bisogno di aiuto! Prima pagina »»



Id progetto: 105771 | Aggiornato il 1 luglio 2023  da Redazione Cuore Amico   email | modifica | permalink



Altre Missioni in questo Paese

Filippine e Myanmar

[Idp 105519 del 18 ottobre 2022]

Rosanna Favero
A Concesio, vicini alla casa natale di papa Paolo VI, guidati da Claudio Baroni, giornalista ed editorialista del Giornale di Brescia, i presenti sono stati trasportati nelle terre difficili in cui si muove suor Rosanna Favero, le Filippine e il Myanmar, è venuta in evidenza la miseria di questa zona.
Progetto: 105519 Link
Filippine

[Idp 105453 del 26 aprile 2022]

Suora, barca e pescatore Barche e reti per i pescatori
Nell'isola di Mindoro, suor Rosanna Favero delle Ancelle Missionarie del Santissimo Sacramento, intende aiutare i pescatori in difficoltà per il lockdown e i tifoni.
Progetto: 105453
Filippine

[Idp 105383 del 24 gennaio 2022]

Danni al tetto della casa-famiglia Ricostruiamo il tetto alla casa-famiglia
A Cebu, nel cuore delle Filippine, l’uragano Rai ha distrutto la struttura dei padri Somaschi che ospita 35 ragazzi. Serve aiuto per ridare la casa e la speranza.
Progetto: 105383

Iscrizione alla Newsletter

Per ricevere ogni mese la rivista in pdf con le notizie sui progetti che sosteniamo in tutto il mondo.

 
Ho letto e approvato l'informativa sulla privacy e autorizzo l'Associazione Cuore Amico Fraternità Onlus al trattamento dei dati personali per l'invio di comunicazioni inerenti esclusivamente le attività istituzionali. N. B. Riceverai una e-mail di verifica con un link da attivare per confermare l'iscrizione alla newsletter.

Youtube Instagram Facebook Ics exTwitter Linkedin Telegram Feed