Ecuador: Conosci e ricerca le tue competenze

È questo l'invito che padre Jaime Álvarez Benjumea, sacerdote della Diocesi di Riobamba, rivolge ai disabili che accoglie nel Centro Comunitario Jesus Resucitado, da lui fondato nel 1993, in una piccola struttura ricevuta in dono.

Ragazzi disabili in Ecuador
Un momento di convivialità nel cortile del Centro Comunitario

Siamo a Penipe, nella provincia di Chimborazo, una zona di alta montagna sulle Ande caratterizzata da difficili condizioni climatiche: il terreno tende infatti a dare origine a lande desertiche difficili da coltivare. La povertà è diffusa tra la popolazione.
Il Centro Comunitario , sin dalle sue origini, ha scelto di concentrare i suoi sforzi sulle persone con diverse disabilità che, in questo contesto, rischiano di rimanere isolate, inattive, lasciate sole a casa.


Centro per disabili
Le nuove stanze hanno bisogno di essere completate

Padre Jaime con un'équipe di volontari si occupa di animare le giornate. Gli ospiti che non hanno mezzi di sussistenza ricevono anche vitto e alloggio e per i più giovani c’è la possibilità di studiare con l’ausilio di maestri di sostegno. Chi è in grado accede alla formazione professionale e spesso conclude il percorso trovando anche un lavoro.
«La priorità è difendere l'essere umano! – scrive padre Jaime - Nonostante le difficoltà, la persona dotata di volontà e libertà, attraverso la conoscenza entra in relazione con gli altri. Tutto questo è essenziale e, per nostra esperienza, possiamo affermare che la disabilità non è sempre un limite per realizzare i propri sogni e vivere una vita indipendente».
Il desiderio è quello di migliorare le condizioni di vita di queste persone, creare un ambiente sereno per la loro crescita ed estendere l’accoglienza ad altri che vorrebbero iniziare questo percorso.
La richiesta di adesione alla comunità è pressante e per questo sono iniziati i lavori per un ampliamento della casa. Si tratta di ristrutturare cinque nuove stanze, con materiali e lavoro locale, per renderle idonee ad accogliere vecchi e nuovi ospiti.


Come sostenere questo progetto

Possiamo donare per installare Porte (1.000 euro); finestre (3.000 euro); servizi igienici (2.500 euro)

Dona ora conCredit Card | Altri modi per donare | Benefici fiscali



Id progetto: 105340 | Aggiornato il 22 dicembre 2021  da P. Lo' email | modifica | permalink



Altre Missioni in questo Paese

Ecuador

[Idp 105359 del 24 gennaio 2022]

In memoria Un ospedale delle Ande cerca aiuto
L'Ospedale di Zumbahua si trova in una zona isolata delle Ande, tra 3.400 e 4.100 metri di altezza. Ha bisogno urgente di una barella auto caricante e di due congelatori.
Progetto: 105359 Progetto: 105359
Ecuador

[Idp 105031 del 1 aprile 2021]

Sacerdote sulle Ande Una comunità povera ma viva
Guangaje è la parrocchia più povera dell'Ecuador, il Paese sudamericano compreso tra l'Oceano Pacifico, la foresta Amazzonica e la cordigliera delle Ande.
Progetto: 105031 Link
Ecuador

[Idp 105032 del 1 marzo 2021]

Cisterna acqua potabile per le suore clarisse Una cisterna per le Clarisse e il loro orto
Il mare ha salinizzato l'acqua del pozzo del Monastero privando le religiose dell'unica fonte di acqua potabile per le necessità quotidiane e per il piccolo orto che dà loro sostentamento.
Progetto: 105032 Link

Iscrizione alla Newsletter

Per ricevere ogni mese la rivista in pdf con le notizie sui progetti che sosteniamo in tutto il mondo.

 
Ho letto e approvato l'informativa sulla privacy e autorizzo l'Associazione Cuore Amico Fraternità Onlus al trattamento dei dati personali per l'invio di comunicazioni inerenti esclusivamente le attività istituzionali. N. B. Riceverai una e-mail di verifica con un link da attivare per confermare l'iscrizione alla newsletter.

Youtube Instagram Facebook Twitter Linkedin Telegram Feed