Cuore Amico

Camerun: La storia d'amore di Ilaria

Ventinovenne, laica, missionaria “fidei donum” in Africa chiede aiuto per i centri sanitari della diocesi di Sangmélima, dove sono tornati febbre tifoide e colera.


missionaria
Ilaria Tinelli, missionaria Fidei donum

Una storia d'amore, la sua, come quella di tanti missionari partiti in anni lontani vedendo nei poveri il volto di Dio. Quella di Ilaria Tinelli è una vicenda in cui l’amore conta in modo totalizzante.
Ventinovenne della parrocchia di San Giacomo a Brescia, dopo diverse esperienze africane, la laurea, il servizio civile internazionale, ha “sposato” letteralmente quel continente fino all'incontro con un giovane infermiere del Camerun che è diventato suo marito e padre della loro piccola Aïcha Cristina.
Una storia d’amore che l’ha portata a imparare a guardare la realtà dal sud del mondo e a ricevere, nella cattedrale di Brescia, il mandato della diocesi come missionaria dono della fede (questo significa fidei donum).



Ilaria Tinelli, 14 ottobre 2022



Baracche in Africa
I villaggi attorno a Sangmélima sono fatti di assi di legno e lamiere

Oggi coordina l'organizzazione della sanità a Sangmélima, nel sud del Camerun, per «garantire l'accesso alle cure basilari anche a chi non ha le risorse economiche».
Nkoman Ndabian (Ristrutturazione Sanitaria) è un'iniziativa della diocesi camerunense per aiutare la popolazione locale a evitare malattie legate allo scarso livello di igiene, come la febbre tifoide o il colera, che stanno dilagando.
Per questo, spiega Ilaria, «vi chiediamo di aiutarci nella costruzione di servizi igienici, per garantire ai bambini che anche voi eravate, agli adulti che siete, agli anziani che diverrete di poter vivere in un contesto più salubre e per dare alla popolazione, almeno in parte, un po' di quel confort che voi avete».


Progetto completato. Grazie ai benefattori!

Scegli un altro progetto che ha ancora bisogno di aiuto! Prima pagina »»



Id progetto: 105579 | Aggiornato il 28 novembre 2022  da P. Ferrari   email | modifica | permalink



Altre Missioni in questo Paese

Camerun

[Idp 106065 del 1 agosto 2024]

Suora e bambini

Un asilo e un doposcuola
Le Suore Domenicane vorrebbero dar vita a un asilo dove le mamme possano lasciare i figli più piccoli e un doposcuola per sottrarre i ragazzi più grandi alla strada.


Progetto: 106065
Camerun

[Idp 106055 del 1 luglio 2024]

trasporto acqua sulla testa

Acqua viva per la scuola
Le Suore Domenicane della Beata Imelda, che gestiscono un istituto con sempre più giovani iscritti, chiedono un aiuto per costruire un pozzo a Balikumbat.


Progetto: 106055
Camerun

[Idp 106000 del 1 aprile 2024]

donna del Camerun

Per spezzare il "Circuito della Fame"
L'Arcidiocesi di Garoua visto il sottosviluppo di molte famiglie pensa a progetti di microcredito. Gabriella Lorenzi è stata per tanti anni in Camerun come fidei donum della diocesi di Milano e ringrazia chi continua a sostenere questi progetti.


Progetto: 106000 Link

Iscrizione alla Newsletter

Per ricevere ogni mese la rivista in pdf con le notizie sui progetti che sosteniamo in tutto il mondo.

 
Ho letto e approvato l'informativa sulla privacy e autorizzo l'Associazione Cuore Amico Fraternità Onlus al trattamento dei dati personali per l'invio di comunicazioni inerenti esclusivamente le attività istituzionali. N. B. Riceverai una e-mail di verifica con un link da attivare per confermare l'iscrizione alla newsletter.

Youtube Instagram Facebook Ics exTwitter Linkedin Telegram Feed