Brasile: Il Covid fa i poveri più poveri

Nella lettera da Viseu la missionaria Fidei donum Gabriella Romano ci racconta di un Paese piegato dalla pandemia e dalla fame.

Aumento povertà e fame in Brasile
Una famiglia riceve viveri e saponi

«Il Brasile non fa più notizia. La pandemia continua a mietere vittime, la stampa tace, il presidente Bolsonaro nega l'esistenza del Covid-19.
Vivo da 10 anni a Viseu, una cittadina del nord est del Parà, situata quasi in mezzo alla foresta. La prima ondata del virus ha causato molti malati, morti e molta, molta povertà. Le persone che potevano “sbarcare il lunario” attraverso lavori saltuari ora non lo possono più fare; le scuole sono ferme da un anno. Il Covid esige il distanziamento sociale, improponibile in famiglie numerose che vivono in pochi metri quadri. Così l'infezione dilaga soprattutto nelle zone più povere».


Gabriella Romano racconta situazione coronavirus in brasile
«Querida Amazonia, Querido popolo di Viseu: non sei solo!»

«Medici e infermieri stanno facendo con fatica tutto il possibile per assistere i malati e far fronte alla pandemia.
Ma la cosa che salta più all’occhio è che le famiglie fanno la fame. I prezzi degli alimenti sono andati alle stelle e anche chi ha un salario non riesce a mantenersi.
Insieme a volontari del posto stiamo aiutando le persone nelle loro esigenze più strette (alimenti e farmaci).
Con le poche risorse facciamo quel che possiamo perché le necessità sono tante e gli stessi volontari rimangono sconvolti dalla povertà e dal degrado che incontriamo nelle periferie. Quando si potrà, vorremmo incrementare il dopo-scuola per rimediare al grande vuoto di apprendimento che la pandemia ha generato».
Gabriella Romano



Gabriella Romano è una missionaria laica che lavora a Viseu, nello stato del Pará in Brasile. Qui si occupa di animazione pastorale e impegno sociale. Lo scorso anno, durante un periodo di riposo in Italia, è venuta a raccontarci di alcune sue preoccupazioni che riguardano in particolare l'ospedale locale.


Progetto completato. Grazie ai benefattori!

Scegli un altro progetto che ha ancora bisogno di aiuto! Prima pagina »»



Id progetto: 105020 | Aggiornato il 31 gennaio 2021  da Redazione Cuore Amico email | modifica | permalink



Altre Missioni in questo Paese

Brasile

[Idp 105447 del 20 marzo 2022]

suora salesiana Nel parque degli indigeni
Da Manaus una richiesta di aiuto da parte di suor Maria Luisa Ramello, da quasi sessant’anni a servizio dei poveri in Brasile.
Progetto: 105447 Progetto: 105447
Brasile

[Idp 105410 del 25 febbraio 2022]

Don Felice Bontempi Nel solco di pé Felix
Don Felice era un missionario che faceva tanto. Non amava parlare di sé stesso ma ha seminato felicità e amore in tante persone che oggi lo ricordano con affetto e portano avanti la sua missione in Brasile.
Progetto: 105410 Progetto: 105410 Link
Brasile

[Idp 105343 del 22 dicembre 2021]

Malati di lebbra Il medico degli Indios nel cuore della foresta
Gabriele Lonardi, da tanti anni, con spedizioni lunghissime cura i malati di lebbra non solo nell’Amazzonia brasiliana. Servono medicine per la sua straordinaria missione.
Progetto: 105343 Link

Iscrizione alla Newsletter

Per ricevere ogni mese la rivista in pdf con le notizie sui progetti che sosteniamo in tutto il mondo.

 
Ho letto e approvato l'informativa sulla privacy e autorizzo l'Associazione Cuore Amico Fraternità Onlus al trattamento dei dati personali per l'invio di comunicazioni inerenti esclusivamente le attività istituzionali. N. B. Riceverai una e-mail di verifica con un link da attivare per confermare l'iscrizione alla newsletter.

Youtube Instagram Facebook Twitter Linkedin Telegram Feed