Thailandia: Camillian Social Center Chiangrai Bandù

Nella provincia di Chiang Rai, nel nord della Thailandia, i Padri Camilliani gestiscono una casa di accoglienza in cui ospitano duecento bambini, maschietti e femminucce, di condizione disagiata o con una difficile situazione familiare.

Bambini disabili Thailandia
Fr. Gianni Dalla Rizza, religioso Camilliano, con i "suoi" bambini.

Referente: Fratel Giovanni Dalla Rizza
Congregazione: Padri Camilliani

Nella provincia di Chiang Rai, nel nord della Thailandia, i Padri Camilliani gestiscono una casa di accoglienza in cui ospitano duecento bambini, maschietti e femminucce, di condizione disagiata o con una difficile situazione familiare.

Fr. Gianni Dalla Rizza, religioso Camilliano, è missionario a Chiangrai, nel nord della Thailandia, dove si occupa dei centri di accoglienza vicino ai villaggi di provenienza dei bambini e delle bambine ospitati, in modo che anche i genitori siano coinvolti nella loro educazione e ne siano responsabili.
Grazie alle coltivazioni di tè, caffè, prodotti agricoli e all’aiuto economico dei giovani che, terminata la scuola professionale, si recano all’estero per lavoro, anche la situazione economica delle famiglie che vivono sulle montagne è molto migliorata.
C’è una grande differenza attualmente, rispetto a quarant’anni fa, quando i Camilliani avevano iniziato a interessarsi alle condizioni di vita prima dei figli dei lebbrosi e poi delle minoranze etniche.
Oggi i religiosi accolgono molti bambini affetti da vari tipi di disabilità: sordomuti, sieropositivi, profughi. Questi ultimi provenienti dal Myanmar, dove è in corso una feroce guerra civile.

Oggi, a quanti chiederanno di sostenere a distanza un giovane durante il periodo degli studi, verrà affidato uno studente con problemi di disabilità.

Doniamo anche solo un gioco (10 euro) o un kit per la scuola (20 euro)



Sostegno a distanzaSostegno a distanza

Il sostegno a distanza favorisce la crescita e lo sviluppo di bambine e bambini in diversi paesi del mondo attraverso un simbolico gemellaggio. Aderire significa impegnarsi a seguire il piccolo durante il periodo della scuola ma, non è un contratto. Il benefattore ha la facoltà di recedere in qualsiasi momento.

I missionari, attraverso Cuore Amico, provvederanno a inviare al benefattore fotografie, pagelle, lettere, disegni o lavoretti a testimonianza del percorso di crescita.

Per un bambino o bambina bastano 300 euro all'anno, anche a rate.


È anche possibile fare una donazione per questo progetto missionario senza attivare il sostegno a distanza indicando nella causale "Una tantum". Per informazioni chiamaci in orario d'ufficio allo 030 3757396

Dona ora conCredit Card | Altri modi per donare | Benefici fiscali



Id progetto: 100132 | Aggiornato il 18 novembre 2022  da Sostegni a distanza email | modifica | permalink



Iscrizione alla Newsletter

Per ricevere ogni mese la rivista in pdf con le notizie sui progetti che sosteniamo in tutto il mondo.

 
Ho letto e approvato l'informativa sulla privacy e autorizzo l'Associazione Cuore Amico Fraternità Onlus al trattamento dei dati personali per l'invio di comunicazioni inerenti esclusivamente le attività istituzionali. N. B. Riceverai una e-mail di verifica con un link da attivare per confermare l'iscrizione alla newsletter.

Youtube Instagram Facebook Twitter Linkedin Telegram Feed