Cuore amico

Romania: Oltre ogni disabilità

La Caritas diocesana di Cluj Napoca vorrebbe offrire ai bambini, con vari tipi di handicap, servizi specializzati per il recupero e la riabilitazione. Ma, per attuare il progetto, servono attrezzature adeguate e professionisti esperti.


A quasi trent'anni dalla fine del regime comunista gli effetti della dittatura di Nicolae Ceausescu sono ancora visibili nel Paese. La difficile situazione, caratterizzata da elevati tassi di disoccupazione e da salari talmente esigui da consentire a malapena la sopravvivenza, ha indotto molti adulti in età lavorativa ad abbandonare il territorio in cerca di miglior fortuna. Così, all'attuale crisi economica si è aggiunta quella sociale: famiglie disgregate, ragazze madri, bambini cresciuti da nonni o parenti oppure abbandonati, soprattutto se con disabilità. A occuparsi dei piccoli con handicap motori, mentali, sensoriali è la Caritas diocesana di Cluj Napoca, una grande città della regione Transilvania. «Cerchiamo di sviluppare servizi specializzati, finalizzati al recupero dei bimbi», spiega don Aurel Ana, vicedirettore della Caritas e responsabile dei progetti.


«Il nostro tentativo è quello di renderli il più possibile autonomi migliorando, per quanto possibile, mobilità, linguaggio, capacità cognitive. Ad esempio alcuni bambini destinati alla sedia a rotelle riescono adesso, dopo gli interventi opportuni, a muovere qualche passo. Per noi è una soddisfazione e una grandissima gioia che ci induce a continuare, con forza e determinazione, il cammino intrapreso». Per proseguire questa preziosa opera di carità, conosciuta e apprezzata dalla comunità e dalle autorità locali, don Aurel avrebbe però bisogno di attrezzature adeguate e di professionisti esperti (fisioterapisti, logopedisti, psicologi…).
Riusciamo ad aiutarlo a costruire quella civiltà dell’amore e dell’inclusione di cui parla Gesù nel Vangelo?



Don Aurel Ana, 16 luglio 2016


Progetto completato. Grazie ai benefattori!

Scegli un altro progetto che ha ancora bisogno di aiuto! Prima pagina »»



Id progetto: 103224 | Aggiornato il 31 maggio 2017  da Redazione Cuore Amico email | modifica | permalink



Altre Missioni in questo Paese

Romania

[Idp 104381 del 1 giugno 2019]

Bambini poveri Romania Terapie per bimbi disabili
Nel piccolo villaggio di Nisiporeşti il Centro diurno Effata, che segue i bambini disabili, deve fare interventi di ristrutturazione. Aiutiamoli contro la cultura dello scarto.
Progetto: 104381
Romania

[Idp 104109 del 1 novembre 2018]

casa colonica Romania Spazio giochi per bambini in difficoltà
Aiutiamo i bambini disabili di alcune zone rurali della Romania a sentirsi uguali agli altri bambini attraverso il gioco.
Progetto: 104109 Link
Romania

[Idp 103912 del 1 aprile 2018]

ragazzi Una serra come opportunità di riscatto
Suor Fernanda Zenaro vorrebbe realizzare una serra in cui tenere occupati alcuni ragazzi disabili di cui le famiglie non possono prendersi cura.
Progetto: 103912

Iscrizione alla Newsletter

Per ricevere ogni mese la rivista in pdf con le notizie sui progetti che sosteniamo in tutto il mondo.

 
Ho letto e approvato l'informativa sulla privacy e autorizzo l'Associazione Cuore Amico Fraternità Onlus al trattamento dei dati personali per l'invio di comunicazioni inerenti esclusivamente le attività istituzionali. N. B. Riceverai una e-mail di verifica con un link da attivare per confermare l'iscrizione alla newsletter.

Youtube Instagram Facebook Twitter Linkedin Telegram Sfoglia i progetti con flipboard Feed