Newsletter Dona

Cuore amico

Sfoglia on line | Maggio 2018 La rivista Cuore Amico

Qr code
Sfoglia la rivista utilizzando il link in questa pagina

La nostra rivista mensile arriva per posta ai benefattori ma anche tu puoi sfogliarla in pdf.


copertina
La copertina di Cuore Amico di Maggio 2018

Se però la vuoi ricevere gratuitamente a casa, scrivi a: abbonamenti@cuoreamico.org o telefona allo 030 3757396. Potrai scegliere un progetto missionario da sostenere!

Continuiamo a camminare insieme di don Armando Nolli - Direttore

Papa Francesco nella Esortazione apostolica Evangelii Gaudium ha voluto sottolineare la necessità di «portare la gioia del Vangelo al mondo». E parlando della Chiesa la vede come «Chiesa in uscita» e suggerisce: «Mettetevi in uscita e andate verso l’umanità ferita e scartata». I Missionari, da sempre, «portano la gioia del Vangelo» e vanno «verso l’umanità ferita e scartata».
Il nostro fondatore, don Mario Pasini, vedeva la grande famiglia dei benefattori come persone di appoggio, nelle retrovie, ai missionari. Oggi, a distanza di quasi quarant'anni, avrebbe adottato sicuramente le parole del Papa perché interpretano perfettamente i suoi sentimenti e il suo pensiero. Sono il pensiero e gli stessi sentimenti di ognuno di noi che, nell'anno lasciato alle spalle, non abbiamo mancato di esprimere la nostra generosità.
I responsabili dell'Associazione Cuore Amico non hanno fatto altro che incanalarla badando particolarmente a un obiettivo ben preciso. Quello di comunicare il messaggio di fraternità di Gesù per far vincere la pace e lo sviluppo dei popoli e tra i popoli. Investendo cioè nella formazione delle persone, attraverso radio, scuole, corsi di ogni genere per adulti in vista di micro attività economiche, aziende agricole, progetti comunitari.
Se una comunità viene aiutata a formarsi, organizzarsi, a sentirsi protagonista del proprio futuro, ad avere i mezzi essenziali, gradualmente costruirà il suo sviluppo.
Ci devono essere pozzi, collegamenti idrici, servizi igienici, fonti di energia elettrica, centri di aggregazione, scuole e ambienti per disabili fisici e mentali. E da aiutare specialmente devono essere le donne, perno dell’educazione e dell’economia familiare. E non devono mancare cappelle, chiese, luoghi per la catechesi perché più la fede in Gesù è partecipata e diffusa, più la fraternità si comunica e si fa operativa.
Concludo ringraziando benefattrici e benefattori. Nulla potremmo fare senza di voi.
Il Signore non mancherà di benedirvi, anche solo, come dice la parola, dicendo-bene di voi.


Aggiornato il 1 maggio 2018  da Redazione Cuore Amico email | modifica






Iscriviti alla Newsletter

Riceverai ogni mese la rivista in pdf con le notizie sui progetti che sosteniamo in tutto il mondo.

   

 
Ho letto e approvato l'informativa sulla privacy e autorizzo l'Associazione Cuore Amico Fraternità Onlus al trattamento dei dati personali per l'invio di comunicazioni inerenti esclusivamente le attività istituzionali.
N. B. Riceverai una e-mail di verifica con un link da attivare per confermare l'iscrizione alla newsletter.

Instagram Telegram Facebook Linkedin Twitter Youtube Feed Sfoglia i progetti con flipboard G+