Togo: Un fuoristrada per celebrare la messa a Adidogomé

I padri Comboniani in Togo hanno bisogno di un robusto fuoristrada per raggiungere i villaggi e le comunità della loro parrocchia.

Bambini del Togo
Padre Sandro Cadei tra i bambini della sua missione

Spesso le missioni si trovano in aree remote e, per raggiungere i centri urbani più grandi (per fare rifornimento di generi alimentari o per trasportare malati) o i villaggi vicini, occorre avventurarsi su strade non asfaltate, in territori molto piovosi o aridi che rendono i percorsi in egual modo accidentati.
Oltre alle strade, anche il clima in Africa causa un’usura dei mezzi di trasporto tre volte superiore a quanto avviene in Europa, e la normale manutenzione deve essere fatta più spesso. Come si fa ad annunciare il Vangelo in Africa senza un idoneo mezzo di trasporto?
Anche i tre padri Comboniani del Togo, che si trovano nella parrocchia Madre Maria del Redentore ad Adidogomé, alla periferia di Lomé, devono affrontare lunghi spostamenti con una vettura molto usurata, vecchia di 10 anni, che ha bisogno di essere cambiata. La parrocchia in cui risiedono è la più grande della regione e ha al suo interno ben 24 cappelle sussidiarie molto lontane tra loro, con grosse comunità che contano da 500 a 1.500 fedeli per le messe domenicali. Per i padri Comboniani, come testimonia padre Sandro Cadei, si tratta di un lavoro pastorale enorme e da organizzare con energia e passione. Le strade sono tutte in via di costruzione, sono state tracciate ma sono ancora in terra battuta e, quando piove, diventano stagni. In queste condizioni le vetture per gli spostamenti sono quanto mai necessarie.



Progetto completato. Grazie ai benefattori!

Scegli un altro progetto che ha ancora bisogno di aiuto! Prima pagina »»



Id progetto: 104310 | Aggiornato il 1 aprile 2019  da Redazione Cuore Amico email | modifica | permalink



Altre Missioni in questo Paese

Togo

[Idp 105197 del 23 agosto 2021]

Missionaria in Togo Aiutiamo i bambini e le famiglie
In uno dei Paesi più poveri dell’Africa, la missionaria Elisabetta Scaglioni si prende cura di bambini orfani e affamati.
Progetto: 105197 Progetto: 105197
Togo

[Idp 105216 del 1 luglio 2021]

Bambini orfani Togo Il circolo virtuoso dell'acqua
Occorre costruire un pozzo per realizzare un orto che dia sostentamento ai 43 bambini orfani ospitati nella casa-famiglia gestita da suor Justine Fagbedji.
Progetto: 105216 Progetto: 105216
Togo

[Idp 105004 del 10 maggio 2021]

Un centro per la salute del bambino Un centro per la maternità vicino ai villaggi
Il dispensario della Canossiane, nella zona rurale di Sotouboua, prende forma con il nuovo pozzo e l’allaccio alla corrente. Salverà vite, curerà ferite e aiuterà soprattutto le mamme.
Progetto: 105004 Link

Iscrizione alla Newsletter

Per ricevere ogni mese la rivista in pdf con le notizie sui progetti che sosteniamo in tutto il mondo.

 
Ho letto e approvato l'informativa sulla privacy e autorizzo l'Associazione Cuore Amico Fraternità Onlus al trattamento dei dati personali per l'invio di comunicazioni inerenti esclusivamente le attività istituzionali. N. B. Riceverai una e-mail di verifica con un link da attivare per confermare l'iscrizione alla newsletter.

Youtube Instagram Facebook Twitter Linkedin Telegram Feed