Repubblica Centrafricana: Il lavoro nei campi per recuperare i bambini-soldato

Un progetto agricolo per recuperare ragazzi dall’infanzia distrutta: le suore della Carità di Santa Antida da Thouret vogliono coltivare non solo la terra, ma anche la speranza.

Campo di mais
Alcuni ragazzi sul capo delle suore

Accompagnare e aiutare il reinserimento dei bambini-ragazzi soldato, insegnare loro a valorizzare la terra e il lavoro agricolo come fonte di guadagno e di sostentamento, garantendo almeno un pasto al giorno. Sono gli obiettivi che si pongono le suore della Carità di Santa Antida Thouret nella Repubblica Centrafricana, a Berberati.
Il nostro sogno, spiega suor Elvira Tutolo, è «che tanti bambini-ragazzi possano deporre le armi, che si impari a far fruttare al meglio la terra e si combatta la malnutrizione tra i più giovani, soprattutto in quelli di strada».


Al loro arrivo a Berberati, in uno Stato la cui ricchezza di risorse naturali continua ad attirare interessi internazionali e a generare miseria invece che sviluppo, le suore hanno trovato centinaia di bambini che vivevano per strada e molti ragazzi-soldato.
Insieme ad alcune giovani coppie hanno dato vita a un centro culturale, ora Ong intitolata a padre Kizito, legalmente riconosciuta dalle istituzioni del Paese che gode anche dell’apprezzamento di diverse organizzazioni internazionali con cui collabora (tra esse anche la forza di pace delle Nazioni Unite in Centrafrica).
Il loro sogno conta anche sul nostro aiuto. «È il nostro (e, spero, il vostro) contributo alla promozione di una cultura della pace, alla formazione e allo sviluppo della gioventù in un Paese che vive ancora in tempi difficili a causa della presenza di gruppi armati».


Come sostenere questo progetto

Alle suore di Berberati doniamo per arare e concimare il campo (1.000 euro); un sacco di semi di zucca (90 euro; ne servono 25); un sacco di semi di arachidi (80 euro; ne servono 25); un sacco di semi di mais (70 euro; ne servono 25)

Dona ora conCredit Card | Altri modi per donare | Benefici fiscali



Id progetto: 105456 | Aggiornato il 26 aprile 2022  da P. Ferrari email | modifica | permalink



Altre Missioni in questo Paese

Repubblica Centrafricana

[Idp 102929 del 24 gennaio 2022]

Missionario Comboniano Sante Messe per i missionari
In un Paese in cui regnano instabilità, colpi di stato e ribellioni armate, aiutiamo padre Gianantonio, che ha più di ottant’anni, nel suo apostolato in una zona che si trova sulla linea del fuoco.
Progetto: 102929 Link
Repubblica Centrafricana

[Idp 105014 del 19 gennaio 2021]

Missionario Repubblica Centrafricana Comunicare il Vangelo attraverso i mass media
È possibile aiutare e sostenere la missione attraverso i mass media? Sicuramente sì. Padre Fabrizio Colombo, missionario Comboniano, ci racconta il suo impegno per diffondere l’uso della radio nelle diocesi africane.
Progetto: 105014
Repubblica Centrafricana

[Idp 104881 del 24 luglio 2020]

Bambino soldato in Africa Educare i bambini per dare loro un futuro
A Bokaranga, un piccolo villaggio di 16mila abitanti, la missione delle Suore della Carità cerca di dare un futuro ai bambini soldato, vittime senza diritti nel martoriato Centrafrica.
Progetto: 104881

Iscrizione alla Newsletter

Per ricevere ogni mese la rivista in pdf con le notizie sui progetti che sosteniamo in tutto il mondo.

 
Ho letto e approvato l'informativa sulla privacy e autorizzo l'Associazione Cuore Amico Fraternità Onlus al trattamento dei dati personali per l'invio di comunicazioni inerenti esclusivamente le attività istituzionali. N. B. Riceverai una e-mail di verifica con un link da attivare per confermare l'iscrizione alla newsletter.

Youtube Instagram Facebook Twitter Linkedin Telegram Feed