Newsletter Dona

Cuore amico

Perù | Sensibilità nei confronti dei malati

Da 25 anni don Umberto Bolis vive in Perù, nella zona montuosa del vicariato apostolico di Puerto Maldonado dove si occupa con passione di anziani ammalati.

Umberto Bolis Perù Operazione Mato Grosso
Da 25 anni don Umberto Bolis vive in Perù, nella zona montuosa del vicariato apostolico di Puerto Maldonado visitato in gennaio da papa Francesco che, da qui, ha avviato i lavori preparatori del Sinodo panamazzonico previsto per ottobre del 2019.

Giunto nel Paese nel 1993 con i volontari della Operazione Mato Grosso don Bolis, che oggi ha 72 anni, si era insediato da principio nella valle di Vilcabamba, una delle aree definite dal governo “di estrema povertà” e ultima sede dell’Impero incaico dopo la Conquista spagnola.
Fin dall’inizio ha coniugato l’evangelizzazione con la promozione umana creando non solo l’oratorio, ma anche la scuola di falegnameria, quella di tessitura (poi trasformatasi in centro di formazione al mosaico), la fabbrica di tegole e mattoni e la stalla per produzione di formaggi, al fine di offrire ai giovani opportunità di lavoro.


anziano campesino
Operazione Mato Grosso aiuta gli anziani ammalati di Cusco

Oggi tutte queste attività sono svolte da persone del luogo affiancate da volontari italiani, e si sono diffuse anche altre zone nel sud del Perù, tra le più povere del Paese: Totora e Mamara.
Svolgendo il suo servizio pastorale il missionario è entrato nelle case della gente e ha scoperto, tra le altre difficoltà, le grandi carenze di assistenza sanitaria di cui soffrivano le persone e l’abbandono in cui vivevano, soprattutto, gli anziani. Per farvi fronte don Umberto ha comprato una casa a Cusco e l’ha trasformata in un piccolo ospedale destinato a malati poveri. Chi è affetto da tumori in fase terminale, da gravi invalidità, da disturbi psichiatrici; bambini emofiliaci e pazienti in degenza post-operatoria sono i suoi ospiti.




Padre Umberto Bolis ha portato a Cuore Amico la sua contagiosa energia.


In Perù a Cusco la casa di Operazione Mato Grosso
La casa di Cusco che Operazione Mato Grosso vuole ampliare per ospitare anziani ammalati cronici

Se non ci fosse questa casa di accoglienza i pazienti non potrebbero essere curati altrove, perché le piccole strutture ospedaliere della zona non si occupano di malattie di questo tipo. L’alternativa sarebbe quindi morire in solitudine nelle capanne nella Sierra.
La sua particolare sensibilità nei confronti degli ammalati gli deriva dall'essere lui stesso un malato: soffre infatti del morbo di Parkinson e, come per tante piccole attività quotidiane chiede l’aiuto degli altri (a volte anche di sconosciuti lungo le strade di Cusco), così affida dalle pagine di Cuore Amico se stesso e i suoi ospiti alla Provvidenza.
Per accogliere un maggior numero di ammalati e avere ambienti caldi in casa è necessario ampliare i posti letto disponibili, costruendo altre stanze e acquistando delle stufette. Porgiamo il braccio a questi malati, non lasciamoli al freddo.



Come sostenere il progetto

Doniamo:
Per una stufetta 500 euro;
Per una nuova stanza 2.500 euro.

Dona ora con carta di Credito | Altri modi per donare | Benefici fiscali



Id progetto: 104093 | Aggiornato il 1 novembre 2018  da Redazione Cuore Amico email | modifica | permalink


Traduci la pagina


Fai girare questa notizia



Dona per questo progetto  


Credit Card
Dona con carta di credito


Altre Missioni in Perù

Perù

[Idp 103775 del 1 marzo 2018]

agricoltura Acqua per Chimbote
Dal 1967 moltissimi sono i giovani e le famiglie che aderiscono all'Omg e si innamorano della missione. Una delle loro missioni è di scavare un pozzo a Chimbote.
Progetto: 103775 Progetto: 103775
Perù

[Idp 103768 del 1 gennaio 2018]

Tetti Un tetto sicuro
Sulle Ande le case dei poveri e il laboratorio di falegnameria per i giovani necessitano di essere isolati dalle intemperie con alcune lamiere. I missionari dell'Operazione Mato Grosso lanciano un appello: accogliamolo con generosità.
Progetto: 103768 Progetto: 103768
Perù

[Idp 103693 del 30 settembre 2017]

Seminario Frutta, uova, cereali per i seminaristi
Nella diocesi di Sicuani ci sono giovani che studiano per diventare sacerdoti. Per il loro sostentamento e per quello delle vicine comunità, si ritiene necessario avviare un frutteto e una fattoria.
Progetto: 103693 Progetto: 103693

Instagram Telegram Facebook Linkedin Twitter Youtube Feed Sfoglia i progetti con flipboard G+  

Iscriviti alla Newsletter


 

 

 

Inviando questo modulo confermi di aver letto e approvato l'informativa sulla privacy e di permettere l'invio tramite e-mail di materiale informativo inerente esclusivamente le nostre attività istituzionali.

N. B. Riceverai una e-mail di verifica con un link da attivare per confermare l'iscrizione.

Seguici su Facebook

Seguici su Twitter