Speciale: G.M. dei Malati di Lebbra

A gennaio, in 150 paesi del mondo si celebra la Giornata Mondiale dei Malati di Lebbra, voluta da Raoul Follereau per mobilitare le coscienze e ​raccogliere aiuti per sconfiggere la malattia in tutto il mondo.

Raoul Follereau
La Giornata Mondiale dei Malati di Lebbra fu voluta da Raoul Follereau

Il 30 gennaio si celebra la 69a Giornata mondiale per i malati di lebbra. Fu istituita nel 1954 da Raoul Follerau in coincidenza con l’ultima domenica di gennaio, quando la Chiesa propone la lettura del testo del Vangelo in cui Gesù incontra e guarisce i dieci lebbrosi.
Secondo il giornalista, scrittore e filantropo francese, questi malati sono colpiti da un duplice male: la lebbra e il fatto di essere "lebbrosi".
Da allora la giornata è finalizzata alla riflessione e alla sensibilizzazione per una patologia che figura nella lista delle malattie tropicali neglette dell’Organizzazione mondiale della Sanità e, nonostante sia curabile, rappresenta ancora un grosso problema di salute pubblica in molti Paesi dell’Africa, dell’Asia e dell'America Latina.
Da quando si dispone di farmaci efficaci, la strategia principale per il controllo della malattia si basa sulla diagnosi precoce e il trattamento.
Resta, comunque, fuor di dubbio che il controllo della malattia, con effetti duraturi, richiede un miglioramento socioeconomico della popolazione.






Padre John Wilfred Lobo è il superiore provinciale dei Gesuiti della Provincia di Darjeeling in India. Porta ai benefattori di Cuore Amico il grazie di tanti pazienti dell'ospedale-lebbrosario Jesu Ashram. (29 novembre 2018)




Id progetto: lebbra | Aggiornato il 30 dicembre 2021  da Redazione Cuore Amico email | modifica | permalink



Iscrizione alla Newsletter

Per ricevere ogni mese la rivista in pdf con le notizie sui progetti che sosteniamo in tutto il mondo.

 
Ho letto e approvato l'informativa sulla privacy e autorizzo l'Associazione Cuore Amico Fraternità Onlus al trattamento dei dati personali per l'invio di comunicazioni inerenti esclusivamente le attività istituzionali. N. B. Riceverai una e-mail di verifica con un link da attivare per confermare l'iscrizione alla newsletter.

Youtube Instagram Facebook Twitter Linkedin Telegram Feed