Cuore amico

Benefici fiscali per i benefattori


Donare all’Associazione Cuore Amico Fraternità ONLUS
Cuore Amico è una ONLUS (organizzazione non lucrativa di utilità sociale) con personalità giuridica: rispetta una serie di vincoli statutari, opera nell'esclusivo perseguimento di finalità di solidarietà sociale nel settore della beneficenza ed è iscritta all'anagrafe unica delle ONLUS, presso l’Agenzia delle Entrate, il che permette ai donatori di usufruire delle agevolazioni fiscali previste dal Decreto Legislativo 4 dicembre 1997 n. 460.

Pertanto le erogazioni liberali effettuate nei confronti dell’Associazione Cuore Amico Fraternità ONLUS danno diritto:
- per le persone fisiche: alle detrazioni previste dall’'art. 15 del D.P.R. 917/86 e successive modifiche o, in alternativa, alle deduzioni previste dall'art. 14, co. 1-6 del decreto legge n. 35 del 14/3/05, convertito in legge n.80 del 14/5/05;
- per le imprese: alle deduzioni previste dall'art. 14, co. 1-6 del decreto legge n. 35 del 14/3/05, convertito in legge n.80 del 14/5/05.


ATTENZIONE
Chi effettua una liberalità in denaro ad una ONLUS, al momento della presentazione della dichiarazione dei redditi dovrà valutare se è più conveniente fruire della detrazione d’imposta o della deduzione del reddito complessivo. In quest’ultimo caso l’erogazione deducibile determinerà, mediante la riduzione del reddito imponibile, un beneficio pari all’aliquota massima raggiunta dal contribuente.

Modalità
Detrazioni e deduzioni sono consentite a condizione che il versamento delle erogazioni o contributi avvenga tramite banca (bonifico bancario), ufficio postale (versamento in c.c.p. o vaglia postale) o altri sistemi di pagamento (carte di debito, di credito e prepagate, assegni bancari e circolari).

Non è possibile detrarre il contributo in contanti, anche se viene rilasciata una ricevuta dall'Ente.


Avvertenze
E’ obbligo di colui che effettua l’erogazione, e che porta tale somma come onere detraibile/deducibile sulla dichiarazione dei redditi, conservare la ricevuta del versamento (fino al 31 dicembre del quarto anno successivo a quello di presentazione) in quanto, non essendovi l’obbligo di allegare la stessa alla dichiarazione, può essere successivamente richiesta dall'Amministrazione Finanziaria a verifica degli oneri detraibili/deducibili dichiarati.

Nel caso in cui la donazione venga effettuata tramite bonifico da un conto corrente cointestato, si intendono come ordinanti entrambi i cointestatari, a meno che non venga fornita diversa indicazione dalle parti, dichiaratamente espressa nelle causali del versamento.




Aggiornato il 12 maggio 2019  da Redazione Cuore Amico email | modifica | permalink



Iscriviti alla Newsletter

Riceverai ogni mese la rivista in pdf con le notizie sui progetti che sosteniamo in tutto il mondo.

 
Ho letto e approvato l'informativa sulla privacy e autorizzo l'Associazione Cuore Amico Fraternità Onlus al trattamento dei dati personali per l'invio di comunicazioni inerenti esclusivamente le attività istituzionali. N. B. Riceverai una e-mail di verifica con un link da attivare per confermare l'iscrizione alla newsletter.

Youtube Instagram Facebook Twitter Linkedin Telegram Sfoglia i progetti con flipboard Feed