Malawi: Grazie dalla scuola del carcere minorile

In Africa la pandemia mette in difficoltà molti progetti. Anna Tommasi ha chiesto aiuto per pagare gli insegnanti della scuola del carcere minorile.

scuola nel carcere
Uno dei maestri ha iniziato le lezione ai ragazzi in carcere

Carissimi Amici e Benefattori,
Con il cuore pieno di gratitudine scrivo questi poche righe per ringraziare sentitamente del dono di 4.500 euro per pagare gli stipendi degli insegnanti esterni che insegnano nella scuola elementare, media e superiore del carcere giovanile di Bvumbwe. Sapeste che gioia e che sollievo quando ho ricevuto la mail da Cuore Amico con la bella notizia!!
Sono 17 anni che i giovani vengono portati nel Centro di Riabilitazione di Bvumbwe, ma progetti di formazione e riabilitazione non ce ne sono proprio da parte delle autorità carcerarie. Per questo, fin dall'inizio, ho cercato che la scuola funzioni perché ritengo sia l'autostrada per la riabilitazione.
Abbiamo avuto tante delusioni, ma anche belle soddisfazioni in questi anni. Alcuni ragazzi hanno frequentato corsi di specializzazione con relativi diplomi dopo essere usciti dal carcere, due sono all'università, quattro frequentano il corso per insegnanti e più di venti continuano le superiori, iniziate in carcere, vicino a casa loro. Noi li seguiamo e li sosteniamo pagando le tasse scolastiche.
Il gruppo di insegnanti esterni collabora con il personale del carcere e direi che è un gruppo molto affiatato che considera l'insegnamento come impegno ad offrire ai ragazzi una nuova vita. Il vostro sostegno è una collaborazione preziosa in questo progetto di ricupero e reinserimento!
Il Signore risorto “rimetta abbondantemente là dove avete tolto. Questo è il ringraziamento malawiano.
Buona Pasqua, che sia carica di pace e di ogni altro bene.
Anna Tommasi
Missionaria FALMI in Malawi













Scuola per insegnanti
Gli insegnanti del carcere seguono corsi di formazione.

La scuola del carcere minorile
Pubblicato a ottobre 2021 | Idp 105259


Anna Tommasi, delle Francescane Ausiliarie Laiche Missionarie dell’Immacolata, dal 2005 è impegnata nel carcere giovanile di Bvumbwe. Da allora ha iniziato il Progetto Scuola per i ragazzi reclusi che arrivavano alla quarta elementare.
Poi, gradualmente, si è arrivati a comprendere elementari, medie e superiori, offrendo ai ragazzi la possibilità di costruirsi un futuro di speranza fuori dal carcere. Alcuni si sono diplomati, uno è all'università, altri frequentano corsi per insegnanti, qualcuno ha trovato lavoro e una ventina proseguono gli studi superiori nei rispettivi villaggi.
In tale situazione di delinquenza giovanile, la scuola è veramente l'autostrada del cambiamento per una vita migliore.
Oggi purtroppo il Covid si è messo di mezzo e sono esaurite le disponibilità finanziarie, in particolare per pagare gli stipendi agli insegnanti. Per questo Anna Tommasi ha deciso di tendere la mano a Cuore Amico che, in passato, l'ha sostenuta concretamente nel suo apostolato nelle carceri.


Progetto completato. Grazie ai benefattori!

Scegli un altro progetto che ha ancora bisogno di aiuto! Prima pagina »»



Id progetto: 105259 | Aggiornato il 19 aprile 2022  da F. Tagliaferri email | modifica | permalink



Altre Missioni in questo Paese

Malawi

[Idp 105377 del 25 febbraio 2022]

bambine povere Malawi Aiutare un bimbo per costruire futuro
La Congregazione delle Figlie di Maria Immacolata di Agen (Marianiste), è presente in 16 Paesi dei quattro continenti. Raggiunge gli esclusi, gli emarginati, i dimenticati delle società con gesti di solidarietà e condivisione come l'aprire un asilo per i bambini di un’area rurale.
Progetto: 105377 Progetto: 105377
Malawi

[Idp 104982 del 31 dicembre 2020]

Paesi poveri: Malawi Fatti i letti servono i banchi in ferro
Da Monkey Bay, zona montuosa isolata dalle città limitrofe, è arrivato il ringraziamento di suor Ornella Sala per aver consentito la realizzazione di letti a castello nella scuola primaria che accoglie studentesse fuori sede. Ora però occorrono banchi nuovi.
Progetto: 104982
Malawi

[Idp 104786 del 25 settembre 2020]

investire in agricoltura in africa coltivazione del mais Mais e ortaggi per crescere bene
Alle famiglie contadine servono aiuti per irrigare, coltivare e dare da mangiare ai propri figli che vanno a scuola. E per vivere un po' più dignitosamente.
Progetto: 104786

Iscrizione alla Newsletter

Per ricevere ogni mese la rivista in pdf con le notizie sui progetti che sosteniamo in tutto il mondo.

 
Ho letto e approvato l'informativa sulla privacy e autorizzo l'Associazione Cuore Amico Fraternità Onlus al trattamento dei dati personali per l'invio di comunicazioni inerenti esclusivamente le attività istituzionali. N. B. Riceverai una e-mail di verifica con un link da attivare per confermare l'iscrizione alla newsletter.

Youtube Instagram Facebook Twitter Linkedin Telegram Feed