Cuore amico

Kazakhstan: Per le ragazze madri e i loro bambini

Encomiabile l’impegno della Diocesi di Almaty nella promozione della dignità delle persone e nella difesa dei diritti umani, come quelli delle ragazze madri con bambini disabili. Di loro si occupa Silvia Galbiati.

mamma con bambino

Oltre all'impegno nel dialogo interreligioso, la Chiesa del Kazakistan vuole sostenere anche lo sviluppo umano e solidale di un Paese che vive una profonda frammentazione delle sue componenti fondamentali, prima fra tutte la famiglia. Come in tanti Paesi dell'ex Unione Sovietica manca infatti del tutto la cultura della famiglia come nucleo fondante della società. Una delle conseguenze più tristi e allarmanti è l'altissimo numero di bambini abbandonati alla nascita che "vanno a finire" nei grandi orfanotrofi statali. Di loro si occupa la Diocesi di Almaty con il Centro “Alfa & Omega”. [Link] [Link]


panorama

Nato per dare una mano ai ragazzi difficili e alle loro famiglie questo Centro, diretto dalla missionaria laica memor domini
[Link] [Link] Silvia Galbiati, ha tra le sue priorità il sostegno a bambini da 0 a 12 anni, figli di ragazze madri che spesso, a loro volta, sono state abbandonate da piccole e non hanno alle spalle una famiglia presso cui tornare.
Purtroppo accade altrettanto spesso che alla nascita di un bimbo malato il padre lasci la famiglia. E` anche questo un fenomeno diffuso e culturale e, per le donne kazake, la vita diviene veramente difficile. «Troppo spesso – racconta Silvia – le madri di questi bambini che hanno deciso di non abbandonarli devono superare moltissime difficoltà materiali e morali, prime fra tutte l’isolamento sociale. Da qui è nato il desiderio di aiutarle, per prevenire situazioni di abbandono dei bambini in orfanotrofio».


Bambini del Kazakistan

Nel Centro si cerca di fornire nell'immediato aiuti materiali come alimenti, prodotti per l’igiene dei neonati, oltre ad aiutare i bambini che necessitano di riabilitazione fisica e attività socio – educative. Con la speranza di trovare presto un lavoro alle mamme e di insegnare loro a diventare genitori responsabili.
Nella certezza che ogni persona, per quanto carente, rappresenti una ricchezza da coltivare.


Id progetto: 104301 | Aggiornato il 1 aprile 2019  da Redazione Cuore Amico email | modifica | permalink


Come sostenere il progetto

Per ogni bambino sono necessari:
20 euro/mese per aiuti materiali | 100 euro/mese per attività riabilitative

Dona ora conCredit Card | Altri modi per donare | Benefici fiscali





Iscriviti alla Newsletter

Riceverai ogni mese la rivista in pdf con le notizie sui progetti che sosteniamo in tutto il mondo.

 
Ho letto e approvato l'informativa sulla privacy e autorizzo l'Associazione Cuore Amico Fraternità Onlus al trattamento dei dati personali per l'invio di comunicazioni inerenti esclusivamente le attività istituzionali. N. B. Riceverai una e-mail di verifica con un link da attivare per confermare l'iscrizione alla newsletter.

Youtube Instagram Facebook Twitter Linkedin Telegram Sfoglia i progetti con flipboard Feed