Newsletter Dona

Cuore amico

Cosa posso fare io per la pace?

Papa Francesco ha proposto una giornata di preghiera e digiuno per la pace ogni anno il primo venerdì di Quaresima.

Papa Francesco
Papa Francesco

In quaresima Papa Francesco ci ha invitato a pregare per la pace per il mondo, soprattutto in Paesi come la Repubblica democratica del Congo, la Siria e il Sud Sudan, afflitti da violente guerre civili e milioni di profughi. Che cosa posso fare io per la pace? Il Papa ha motivato il suo invito “davanti al tragico protrarsi di situazioni di conflitto in diverse parti del mondo”.

In Congo (R.D), al rifiuto del presidente Joseph Kabila di dimettersi alla fine del suo mandato in dicembre, sono seguiti manifestazioni, scontri e arresti e guerre fra milizie che hanno creato almeno 4 milioni di profughi.

I missionari in prima linea in Congo

Images
Natalina Isella propone un Sostegno a distanza di gruppo per i bambini del Centro EkAbana
Images
I padri di Scheut vogliono ampliare la scuola di Bokoro per i bimbi pigmei
Images
I Missionari della Consolata aprono l'Ospedale di Neisu anche a chi fugge dalla guerra
Images
I padri Passionisti aiutano gli orfani di Kinshasa
Images
I padri di Scheut cercano banchi e panche per la scuola di Mukuasa



In Sud Sudan è in atto una guerra civile a cui non sono estranei i Paesi vicini, Uganda e Kenya. Anche qui, vi sono almeno 2 milioni di profughi.
Cuore Amico vuole ricordare anche la tragica situazione della Siria, Paese in cui perdura uno stato di guerra che si ripercuote anche sui Paesi vicini come il Libano, nel quale sono presenti oggi 1,2 milioni di profughi.





I missionari in prima linea



Images
Suor Agnese Bonazza tra le donne sfollate in Sud Sudan
Images
Mons. Marcel Elias Khalil che accoglie gli sfollati siriani in Libano



La guerra segna sempre il fallimento della pace, è sempre una sconfitta per l'umanità. Risuonino ancora una volta le parole di Paolo VI: «Non più gli uni contro gli altri, non più, mai!... non più la guerra, non più la guerra!» (Discorso alle Nazioni Unite, 4 ottobre 1965).







Id progetto: Paesi in emergenza | Aggiornato il 2 giugno 2018  da Redazione Cuore Amico email | modifica


Traduci la pagina


Fai girare questa notizia



Sostieni Cuore Amico  


Credit Card
Dona con carta di credito



Instagram Telegram Facebook Linkedin Twitter Youtube Feed Sfoglia i progetti con flipboard G+  

Iscriviti alla Newsletter


 

 

 

Inviando questo modulo confermi di aver letto e approvato l'informativa sulla privacy e di permettere l'invio tramite e-mail di materiale informativo inerente esclusivamente le nostre attività istituzionali.

N. B. Riceverai una e-mail di verifica con un link da attivare per confermare l'iscrizione.

Seguici su Facebook

Seguici su Twitter