Newsletter Dona

Cuore amico

Togo | Tanti pozzi per il Togo

Padre Gaglo Damien rinnova il suo impegno nella costruzione di nuovi pozzi nei villaggi della sua parrocchia; è importante realizzarli per la salute e la salvezza di tanti bambini.

Pozzo in Togo In Africa
Sono le donne a portare l'acqua sulla testa.

Padre Gaglo Damien è parroco della chiesa di Nostra Signora della Trinità nella diocesi di Atakpamé, in Togo, a circa 150 chilometri dalla capitale Lomé. Nei mesi scorsi è venuto a ringraziare i benefattori di Cuore Amico per il sostegno che riceve.
Il sacerdote ha rinnovato anche una richiesta di aiuto relativa alla costruzione di nuovi pozzi nei villaggi dell’ampia zona della sua parrocchia, insistendo sull'importanza della loro realizzazione per la salute e la salvezza di tanti bambini.
La popolazione, infatti, si reca ai pochi fiumi esistenti per fare rifornimento di acqua per le molte necessità, dall'igiene al nutrimento. Ma, non essendo quest'acqua potabile, moltissime persone, e fra queste soprattutto i bambini, si ammalano con facilità di diarrea e febbre tifoide.

Che l'acqua potabile sia uno dei diritti essenziali dell’umanità lo hanno affermato più volte gli Organismi Internazionali. Nell'Enciclica Laudato si’ anche papa Francesco fa presente che «l’accesso all'acqua potabile è un diritto umano essenziale, fondamentale e universale, perché determina la sopravvivenza delle persone». E prosegue: «Questo mondo ha una grave debito sociale verso i poveri che non hanno acqua potabile, perché ciò significa negare il diritto alla vita radicato nella loro inalienabile dignità» (n. 30).




Padre Damien Gaglo




Come sostenere il progetto

Per ogni nuovo pozzo doniamo 5.000 euro

Dona ora con carta di Credito | Altri modi per donare | Benefici fiscali




Id progetto:104073 | Aggiornato il 1 ottobre 2018  da Redazione Cuore Amico email | modifica | permalink


Traduci la pagina


Fai girare questa notizia



Dona per questo progetto  


Credit Card
Dona con carta di credito


Altre Missioni in Togo

Togo

[Idp 103970 del 1 giugno 2018]

bambini che aspettano le caprette Caprette per allontanare la fame
Una giovane famiglia religiosa, fondata da un prete togolese, è impegnata nella realizzazione di un progetto per l’autosufficienza alimentare di un piccolo villaggio.
Progetto: 103970


Instagram Telegram Facebook Linkedin Twitter Youtube Feed Sfoglia i progetti con flipboard G+  

Iscriviti alla Newsletter


 

 

 

Inviando questo modulo confermi di aver letto e approvato l'informativa sulla privacy e di permettere l'invio tramite e-mail di materiale informativo inerente esclusivamente le nostre attività istituzionali.

N. B. Riceverai una e-mail di verifica con un link da attivare per confermare l'iscrizione.

Seguici su Facebook

Seguici su Twitter