Cuore amico

Guinea Conakry: Un monte di pietà delle sementi

In un piccolo villaggio di agricoltori che coltivano il riso occorre creare una banca delle sementi per liberare i coltivatori dal ricatto degli usurai.

Suora africana
Suor Jeanne Pascale Guilavogui presenta i progetto della "Banca dei Cereali"

Suor Jeanne Pascale Guilavogui, già conosciuta dai benefattori di Cuore Amico, ci scrive per presentarci un nuovo progetto di aiuto umanitario. Suor Jeanne fa parte della giovane Congregazione africana delle Serve di Maria Vergine Madre che operano nel villaggio di Dighilazou, dove si vuole ridurre la fame e la povertà.
Dighilazou è abitato da una popolazione di agricoltori, per il 99% analfabeti, che coltivano prevalentemente il riso.
Ogni anno le famiglie soffrono la fame per un meccanismo che possiamo definire di usura, generato da una serie di concomitanze negative.




Suor Jeanne Pascale Guilavogui


Suor Jeanne descrive così la situazione: «Per coltivare la terra si usano mezzi molto antiquati, perciò il raccolto è sempre scarso e viene venduto interamente perché hanno bisogno di soldi, ma ad un prezzo basso perché tutti vendono nello stesso momento. Ben presto i contadini si ritrovano senza niente e affamati. Per fare la nuova semina devono procurarsi le sementi, che devono acquistare a un prezzo doppio rispetto a quello di vendita».
Le suore hanno pensato di intervenire creando una sorta di banca delle sementi con un funzionamento simile ai nostri Monti di pietà. Si tratterebbe di acquistare il riso per farne una scorta da rivendere, ad un prezzo equo, sia al momento della semina sia quando le famiglie ne hanno bisogno. In partenza si prevede di acquistare 100 quintali di riso e 100 sacchi nei quali stoccarlo.


Progetto completato. Grazie ai benefattori!

Scegli un altro progetto che ha ancora bisogno di aiuto! Prima pagina »»



Id progetto: 104334 | Aggiornato il 1 dicembre 2019  da Redazione Cuore Amico email | modifica | permalink



Altre Missioni in questo Paese

Guinea Conakry

[Idp 103525 del 30 aprile 2017]

La solidarietà da mano in mano
Dai coniugi Piccaluga ai Gesuiti il cambio all'orfanotrofio di Sobanet con lo stesso obiettivo: dare un futuro ai bambini.
Progetto: 103525

Iscrizione alla Newsletter

Per ricevere ogni mese la rivista in pdf con le notizie sui progetti che sosteniamo in tutto il mondo.

 
Ho letto e approvato l'informativa sulla privacy e autorizzo l'Associazione Cuore Amico Fraternità Onlus al trattamento dei dati personali per l'invio di comunicazioni inerenti esclusivamente le attività istituzionali. N. B. Riceverai una e-mail di verifica con un link da attivare per confermare l'iscrizione alla newsletter.

Youtube Instagram Facebook Twitter Linkedin Telegram Sfoglia i progetti con flipboard Feed