Etiopia: Un centro per i figli dei lebbrosi

A Mekanissa, nella periferia di Addis Abeba, i salesiani accolgono ragazzi tra i 4 e i 20 anni, provenienti da famiglie rese vulnerabili dalla malattia.

bambini poveri in Etiopia
Bambine e bambini che frequentano il centro diurno dei Salesiani di Mekanissa

Sono ragazzi che hanno alle spalle famiglie piagate dalla lebbra e da altre malattie infettive. Aiutarli è uno degli obiettivi dei missionari salesiani di Addis Abeba, capitale dell’Etiopia, un Paese in cui la congregazione fondata da san Giovanni Bosco è attiva in modo diffuso sin dal 1975.
Nell’area di Mekanissa i religiosi hanno costruito, nel corso di vari anni, una grande scuola, con studenti dalla prima alla dodicesima classe, e un istituto tecnico per i più grandi.
Siamo nelle zone più povere della capitale, dove sono sfollati dal nord del Paese moltissime persone, in seguito all’annosa guerra con l'Eritrea.


bambino che lavora
Bambino pastore con le mucche

Qui migliaia di persone vivono in abitazioni fatte di fango e lamiera, in pessime condizioni igieniche.
Connessa al centro scolastico c'è un'opera sociale finalizzata a soddisfare i bisogni primari di tanti ragazzi che frequentano la scuola, ma anche di tanti piccoli orfani che vivono nei pressi della struttura.
La richiesta di aiuto che viene da don Isidoro Apostoli, salesiano originario della provincia di Brescia, è di sostenere il Centro diurno gremito di giovani compresi tra i 4 e i 20 anni, tutti appartenenti a famiglie rese vulnerabili soprattutto dalla lebbra e dalla povertà.
«È il nostro modo per strapparli dal rischio di finire a vivere per le strade di Addis Abeba» afferma don Isidoro. «Qui, oltre a ricevere un pasto quotidiano, sono assistiti da un punto di vista sanitario, sono affiancati nel percorso scolastico e trovano un ambiente educativo in linea con lo spirito salesiano». È un modo anche questo di non desistere nella lotta contro la lebbra e le sue conseguenze in termini di povertà.


Come sostenere questo progetto

Possiamo aiutare don Isidoro a: acquistare materiale scolastico (500 euro); acquistare materiale sanitario (1.000 euro); mantenere aperta la mensa (2.000 euro/mese)

Dona ora conCredit Card | Altri modi per donare | Benefici fiscali



Id progetto: 105600 | Aggiornato il 1 gennaio 2023  da P. Ferrari email | modifica | permalink



Altre Missioni in questo Paese

Etiopia

[Idp 105470 del 24 maggio 2022]

medico missionario Stampelle per i bambini di Soddo
Il progetto del dottor Stefano Cenerini, medico della clinica di Bacho, punta a risolvere i problemi dei ragazzi etiopi che hanno bisogno di interventi ortopedici.
Progetto: 105470
Etiopia

[Idp 105374 del 21 marzo 2022]

panificio Facciamo il pane con un nuovo forno
Ad Adami Tullu, villaggio etiope dell'entroterra rurale, si vuole avviare un forno per fare il pane per i bimbi delle scuole e dare lavoro alla gente del villaggio.
Progetto: 105374
Etiopia

[Idp 105362 del 24 gennaio 2022]

Bambine a scuola Un ostello chiamato speranza
A Konto, nell'area di Soddo, le suore Missionarie Francescane di Nostra Signora gestiscono un ostello che forma giovani infermiere per curare il tracoma e la malaria nei villaggi. Hanno bisogno di un aiuto per accogliere le cinquanta ospiti.
Progetto: 105362

Iscrizione alla Newsletter

Per ricevere ogni mese la rivista in pdf con le notizie sui progetti che sosteniamo in tutto il mondo.

 
Ho letto e approvato l'informativa sulla privacy e autorizzo l'Associazione Cuore Amico Fraternità Onlus al trattamento dei dati personali per l'invio di comunicazioni inerenti esclusivamente le attività istituzionali. N. B. Riceverai una e-mail di verifica con un link da attivare per confermare l'iscrizione alla newsletter.

Youtube Instagram Facebook Twitter Linkedin Telegram Feed