Camerun: L'acqua è un grande dono

Padre Luigi Savoldelli ci chiede ancora un aiuto per realizzare un pozzo, una cisterna e un sistema di irrigazione per offrire acqua potabile alle famiglie che vivono nel campo Nkoloman II.

Missionario marista in Camerun
Padre Luigi Savoldelli

Nel dicembre 2020 vi abbiamo raccontato l'opera missionaria in Camerun di Padre Luigi Savoldelli, impegnato dal 2014 alla periferia di Yaoundé nel progetto agricolo-educativo Laudato Sì che la comunità Marista sta condividendo con un gruppo di giovani e famiglie povere della zona, per imparare a lavorare la terra e a curare animali.
Grazie alle donazioni pervenute è stato possibile realizzare parecchie attività agricole, permettendo alle famiglie che lavorano nel campo di avere cibo per le loro necessità quotidiane. Padre Luigi Savoldelli ci ha scritto per ringraziarci e chiedere ancora un aiuto, questa volta per l’acqua, «elemento essenziale, fondamentale e universale per la vita».


Emergenza acqua
L'acqua distribuita con i bidoni e le catinelle

Le difficoltà per avere l'acqua
Scrive padre Luigi: «Tra i vari aspetti che mi hanno colpito al mio arrivo in Camerun, quello che forse più di tutti mi ha scosso è stato il divieto di bere l'acqua. È vero quello che afferma papa Francesco nell'Enciclica Laudato Sì, che “un problema particolarmente serio è quello della qualità dell'acqua, disponibile per i poveri, che provoca molte morti ogni giorno. Fra i poveri sono frequenti le malattie legate all’acqua. La dissenteria e il colera, dovuti a servizi igienici e riserve di acqua inadeguati, sono un fattore significativo di sofferenza e di mortalità infantile.” (Laudato Sì, n°29).
Ho visto con i miei occhi la fatica che tutti qui incontrano ogni giorno, dai bambini agli anziani, per procurarsi l’acqua, e la gioia quando se ne trova un po’ nei ruscelli. Situazione che si fa ancora più difficile nel corso della stagione secca.
Anche nella nostra coltivazione, dove le famiglie vivono una situazione precaria sostenendosi principalmente con i prodotti dei campi, abbiamo incontrato difficoltà per l’orto e abbiamo dovuto attingere con gli annaffiatoi all’acqua dal ruscello, pur consapevoli della sua scarsa qualità».


Bambini poveri Camerun
I bambini giocano nell'orto

Il pozzo dell'acqua
Ecco perché il missionario vorrebbe realizzare presso il campo un pozzo di 15 metri di profondità, una torre con una cisterna e un sistema di canalizzazione per garantire l'approvvigionamento di acqua all'orto, alle stalle dei maiali e ai pollai.
Per realizzare il progetto serve molto materiale, e padre Luigi rivolge ai benefattori di Cuore Amico un appello, richiamando le parole di papa Francesco che sottolinea "lo spirito di collaborazione tra le famiglie e la solidarietà dei benefattori".
«Mi piacerebbe - scrive - creare le condizioni perché questa gente continui ad amare la propria terra e lavorare con passione per la dignità propria e della propria famiglia senza inseguire viaggi carichi di sofferenza e sogni delusi verso nord».
Siamo in linea con il Papa che afferma: “La sfida urgente di proteggere la nostra casa comune comprende la preoccupazione di unire tutta la famiglia umana nella ricerca di uno sviluppo sostenibile e integrale. Tutti possiamo collaborare come strumenti di Dio per la cura della creazione, ognuno con la propria cultura ed esperienza, le proprie iniziative e capacità. ” (Laudato Sì, n°13-14).


Come sostenere questo progetto

Possiamo donare per lo scavo del pozzo (5 mila euro); la torre con cisterna (3 mila euro) o il sistema di canalizzazione (1.000 euro)

Dona ora conCredit Card | Altri modi per donare | Benefici fiscali



Id progetto: 105300 | Aggiornato il 25 ottobre 2021  da L. Giacopuzzi email | modifica | permalink



Altre Missioni in questo Paese

Camerun

[Idp 105323 del 22 novembre 2021]

Suore missionarie in Camerun Acqua buona per il nido
Nel quartiere di Bertoua, le suore Domenicane pensano di costruire un asilo nido e una scuola materna per aiutare le mamme che lavorano. Per cominciare servirebbe un pozzo per avere acqua pulita.
Progetto: 105323 Progetto: 105323
Camerun

[Idp 105249 del 23 agosto 2021]

Missionario Dehoniano in Camerun Portare l'acqua ai villaggi
Quando ci si adopera con coraggio e ciò che si fa è fondamentale per il bene della gente, la Provvidenza non manca di farsi presente ricompensando l’impegno. Questo emerge dall’opera di padre Antonio Panteghini.
Progetto: 105249
Camerun

[Idp 105179 del 23 agosto 2021]

Rimedio naturale L'artemisia contro la malaria
Una vita al servizio dei bisogni della gente. Questo l'esempio di vita missionaria del dehoniano padre Antonio Panteghini impegnato da più di 20 in anni in Camerun, dove c'è bisogno di tutto.
Progetto: 105179

Iscrizione alla Newsletter

Per ricevere ogni mese la rivista in pdf con le notizie sui progetti che sosteniamo in tutto il mondo.

 
Ho letto e approvato l'informativa sulla privacy e autorizzo l'Associazione Cuore Amico Fraternità Onlus al trattamento dei dati personali per l'invio di comunicazioni inerenti esclusivamente le attività istituzionali. N. B. Riceverai una e-mail di verifica con un link da attivare per confermare l'iscrizione alla newsletter.

Youtube Instagram Facebook Twitter Linkedin Telegram Feed