Brasile: In aiuto di donne e madri

Prendiamo a cuore le necessità di tante donne e madri che, a Viseu, hanno bisogno di cure appropriate per affrontare la malattia e la maternità.

Bambini poveri: Brasile
Gabriella Romano

Gabriella Romano è una missionaria laica che opera da nove anni a Viseu, cittadina nello Stato del Parà, nella quale la maggior parte degli abitanti vive nelle invasiones, favelas costituite da case di fango o legno poste sulla nuda terra. Non ci sono fabbriche e la disoccupazione raggiunge livelli molto alti. Occupazione e alimentazione sono affidate ad agricoltura e pesca di sussistenza. In parrocchia Gabriella organizza corsi di alfabetizzazione rivolti a bambini e ragazzi per evitare la forte dispersione scolastica, e tiene programmi nella radio comunitaria per sensibilizzare su temi sociali e sui diritti dell’infanzia e delle persone anziane, le fasce della popolazione più vulnerabili e soggette ad abusi.
Le famiglie sono in generale molto numerose e bisognose e non dispongono di risorse nemmeno per curarsi. Ecco perché si rivolgono all’unico presidio ospedaliero presente in città, gestito dalla Diocesi.


Aiuti umanitari maternità Brasile
Una neo mamma nella maternità di Viseu in Brasile

Nel Bem Aventuranças possono ricevere cure primarie e accedere ai servizi sanitari aperti a tutti senza pagare, attraverso il sistema unico di salute nazionale.
L'ospedale più vicino si trova tra l’altro a Bragança, a 120 km di distanza da percorrere su strade non asfaltate che, nel periodo delle piogge, diventano fiumi e sono, quindi, impraticabili.
In questi momenti la città di Viseu e tutta la zona circostante sono isolate, per cui anche i pazienti, che hanno bisogno di assistenza specialistica e devono essere trasferiti, non possono muoversi. Può succedere quindi che i malati, anche per semplici infezioni dovute all’acqua non potabile, muoiano.
Lo stesso si può verificare per le partorienti che presentano situazioni a rischio e necessitano di essere spostate a Bragança.



Gabriella Romano è una missionaria laica che opera a Viseu dove incontra tante donne e madri che hanno bisogno di cure appropriate per affrontare la malattia e la maternità.


Purtroppo questo ospedale rischia di chiudere, perché i reparti principali non sono a norma e sono da riqualificare. Mancano anche le attrezzature più importanti, soprattutto nei reparti di chirurgia e maternità: tavoli operatori e ostetrici, incubatrici, carrozzine. Se questo accadesse le persone più povere non sarebbero in grado di recarsi in un'altra città per ricevere assistenza sanitaria, sia per ragioni geografiche, sia per motivi economici.
Facciamo nostra la richiesta di aiuto di Gabriella, fidei donum [Link] della diocesi di Brescia.


Progetto completato. Grazie ai benefattori!

Scegli un altro progetto che ha ancora bisogno di aiuto! Prima pagina »»



Id progetto: 104668 | Aggiornato il 1 marzo 2020  da Redazione Cuore Amico email | modifica | permalink



Altre Missioni in questo Paese

Brasile

[Idp 105560 del 29 agosto 2022]

Paesi poveri Brasile Una lettera...
Da Bueno Brandao, nello Stato del Minas Gerais, Suor Daniela Giorgi ha mandato al nostro direttore una lettera con una richiesta speciale che pubblichiamo.
Progetto: 105560 Progetto: 105560
Brasile

[Idp 105521 del 13 agosto 2022]

Rosy Lapo
Cappello in testa, bastone da cammino e stile salesiano nel cuore, una vita di missione per le comunità indigene più isolate dell'Amazzonia.
Progetto: 105521 Progetto: 105521
Brasile

[Idp 105464 del 21 luglio 2022]

Coltiviamo una fattoria “Là dove coltivi la rosa, non può crescere il cardo.”
Impara nella semina, insegna nel raccolto. Un progetto di fattoria sociale in Brasile per dare cibo e opportunità di lavoro ai contadini del Maranhao.
Progetto: 105464 Progetto: 105464

Iscrizione alla Newsletter

Per ricevere ogni mese la rivista in pdf con le notizie sui progetti che sosteniamo in tutto il mondo.

 
Ho letto e approvato l'informativa sulla privacy e autorizzo l'Associazione Cuore Amico Fraternità Onlus al trattamento dei dati personali per l'invio di comunicazioni inerenti esclusivamente le attività istituzionali. N. B. Riceverai una e-mail di verifica con un link da attivare per confermare l'iscrizione alla newsletter.

Youtube Instagram Facebook Twitter Linkedin Telegram Feed