Cuore amico

Bangladesh: Gli emarginati Dalit aiutano i profughi Rohingya

Finora l’organizzazione non governativa Dalit ha cercato di aiutare soprattutto donne e bambini fuoricasta. Oggi si propone di fornire assistenza sanitaria ai rifugiati Rohingya fuggiti dal Myanmar.

Chi sono i Rohingya profughi del Myanmar in Bangladesh
Lino Swapon racconta la drammatica situazione dei profughi Rohingya

«I campi profughi dei Rohingya in Bangladesh sono un incubo». Lo ha detto il segretario generale delle Nazioni Unite Antonio Guterres, che il 2 luglio scorso ha visitato l’insediamento di Kutupalong, nel distretto di Cox’s Bazar. Lì ha incontrato centinaia di rifugiati musulmani fuggiti dallo Stato del Rakhine (che fa parte del confinante Myanmar) e ascoltato le loro storie di violenze, abusi e morte.


Al termine degli incontri ha affermato di aver udito “inimmaginabili” racconti di atrocità. «Niente poteva prepararmi alla portata della crisi e alle enormi sofferenze che ho visto». Per contribuire ad alleviare questa terribile situazione Lino Swapon, direttore dell'organizzazione non governativa “Dalit, impegnata dal 1998 nel sostegno e nella promozione sociale dei “fuoricasta” del Bangladesh, a loro volta discriminati ed emarginati, sta organizzandosi per fornire assistenza sanitaria ai circa seimila Rohingya che si sono insediati in un’area forestale a circa 700 km dalla città di Khulna, alla mercé delle piogge tropicali della zona e con forte rischio di malattie infettive, come colera e tifo.




Lino Swapon, durante l'ultimo suo viaggio in Italia, ha voluto ringraziare i benefattori di Cuore Amico e lanciare un appello per i profughi Rohingya.


Negli accampamenti le condizioni igienico-sanitarie sono precarie, per i bambini è quasi impossibile studiare e vi è il rischio continuo di catastrofe umanitaria.
Aiutiamo i Dalit a soccorrere i profughi Rohingya. Non facciamo mancare il nostro aiuto!


Id progetto: 104052 | Aggiornato il 1 settembre 2018  da Redazione Cuore Amico email | modifica | permalink


Come sostenere il progetto

Doniamo per:
Kit di medicine 100 euro;
Assistenza sanitaria 200 euro;

Dona ora conCredit Card | Altri modi per donare | Benefici fiscali





Altre Missioni in Bangladesh

Bangladesh

[Idp 104274 del 1 marzo 2019]

Donne in Bangladesh Un sostegno per le cure sanitarie delle donne
La situazione delle donne in Bangladesh è drammatica sia in famiglia che nel mondo del lavoro. Il dottor Giuliano Maffetti, medico volontario, per alcuni mesi garantisce loro cure adeguate nell'ospedale di Khulna.
Progetto: 104274 Progetto: 104274 Link
Bangladesh

[Idp Giuliano Maffetti del 13 dicembre 2018]

Dott. Giuliano Maffetti Dott. Giuliano Maffetti

Progetto: Giuliano Maffetti Progetto: Giuliano Maffetti
Bangladesh

[Idp 100078 del 1 ottobre 2018]

Missione di Nobai Bottola
La parrocchia di Nobai Bottola è stata uno dei primi Centri Missionari iniziati dal Pime nel nord del Bangladesh. Padre Arturo Speziale dal 2015 risiede stabilmente in questa parrocchia e si sta impegnando per portare il maggior numero di bambini a frequentare almeno la scuola primaria.
Progetto: 100078 Progetto: 100078

Iscriviti alla Newsletter

Riceverai ogni mese la rivista in pdf con le notizie sui progetti che sosteniamo in tutto il mondo.

 
Ho letto e approvato l'informativa sulla privacy e autorizzo l'Associazione Cuore Amico Fraternità Onlus al trattamento dei dati personali per l'invio di comunicazioni inerenti esclusivamente le attività istituzionali. N. B. Riceverai una e-mail di verifica con un link da attivare per confermare l'iscrizione alla newsletter.

Youtube Instagram Facebook Twitter Linkedin Telegram Sfoglia i progetti con flipboard Feed