Cuore amico

Luján (Argentina): S. Messa quotidiana 2021

Ogni anno il Consiglio direttivo di Cuore Amico sceglie un santuario dedicato alla Madonna nel quale far celebrare la Santa Messa quotidiana secondo le intenzioni dei benefattori e per i loro defunti.

Santuario mariano
Santuario di Nostra Signora di Luján in Argentina

Dal primo gennaio, ogni giorno del 2021, la messa quotidiana verrà celebrata nel Santuario di Nostra Signora di Luján. Nelle sconfinate distese della Pampa, cuore dell'Argentina, la Madonna scelse di fermarsi a Luján, diventando così per sempre la Celeste Patrona del popolo sudamericano.

Nuestra Señora de Luján è il Santuario Mariano più importante dell'Argentina, a pochi chilometri da Buenos Aires. È la Madonna a cui papa Francesco, da arcivescovo, si è recato molte volte pellegrino. Qui confessava, recitava il Santo Rosario, rivolgeva preghiere e suppliche mescolandosi tra la gente come un semplice sacerdote.


Santuario mariano Argentina

E poiché la Madonna di Luján è patrona dell'Argentina il suo santuario è molto visitato: vi si recano ogni anno circa quattro milioni di pellegrini.
La piccola statua della Madonna che qui si venera rappresenta l'Immacolata Concezione e il giorno dell'8 dicembre, festa a Lei dedicata, giungono nella cittadina moltissimi fedeli per unirsi alla celebrazione di questa solennità. In tale occasione la statua della Vergine esce dalla Basilica e viene trasportata a braccia per le vie principali di Luján.
Non c'è luogo in Argentina, nelle case, nelle stazioni, negli uffici pubblici, in cui non sia presente la caratteristica immagine della Madonnina di Luján, segno evidente della diffusione del culto mariano e della profonda devozione del popolo argentino verso la Madre di Gesù.

I lavori della Basilica di Nuestra Señora de Luján cominciarono nel 1890. Si tratta di una costruzione in stile gotico, con due bellissime torri frontali nelle cui nicchie sono collocate le statue degli Apostoli. Le torri raggiungono l’altezza di 106 metri; la guglia centrale e le facciate del tetto sono in placche di rame.
All'interno ci sono quindici altari, ma i numerosissimi pellegrini che giungono a Luján naturalmente preferiscono l’Altare Maggiore con la teca della Madonna.
L’immagine risale al 1630 ed è la stessa che, secondo la tradizione, scelse come destinazione questo luogo fermando la marcia del carro diretto a Sumampa.
Si tratta di una piccola statua di 58 centimetri raffigurante l'Immacolata Concezione. Maria è rivestita di una tunica e di un manto azzurro seminato di stelle, le mani sono giunte dinanzi al petto e i piedi poggiano sopra delle nuvole, tra le quali spuntano la luna e quattro testoline di angeli.
Davanti a questa Immagine benedetta di Maria (alla quale manifestarono già la loro devozione i Pontefici Urbano VIII, Clemente XI, Leone XIII, Pio XI e Pio XII), venne a inginocchiarsi anche San Giovanni Paolo II, nel corso della sua prima Visita pastorale in Argentina, celebrando la Santa Messa al Santuario di Luján, nel giugno del 1982.


Statua della Madonna
La statua della Madonna di Lujan è alta 58 centimetri ed è protetta da una teca di vetro

Patroncita morena o Morenita sono gli appellativi con cui gli argentini chiamano la loro patrona, Nostra Signora di Luján.
Il suo manto bianco – celeste, secondo la tradizione, avrebbe ispirato la bandiera nazionale. La Madonna giunse in Argentina da San Paolo del Brasile nel maggio del 1630 insieme a Manuel, uno schiavo originario dell’Angola, a bordo della nave del capitano Juan Andrea che voleva regalare una piccola statua rappresentante l’Immacolata Concezione all’amico Antonio Fariás, residente nella zona di Santiago del Estero. Dal porto si formò una carovana diretta proprio a Santiago.
Dopo due giorni di cammino, raggiunto il fiume Luján a 67 chilometri da Buenos Aires, il carro su cui era adagiata la cassa della Vergine non riuscì più a proseguire. I buoi non volevano andare avanti e non si mossero fino a quanto la Morenita non fu scaricata.
Là rimase, diventando la prima cittadina ufficiale di Luján.
Insieme a lei si fermò anche lo schiavo Manuel che, avendo assistito al fatto straordinario, chiese e ottenne di poter restare a vegliare la Vergine.
La custodì fino alla morte, avvenuta nel 1686. Con le sue mani costruì la prima cappella per la Patroncita e cominciò ad accogliere i pellegrini che cominciavano ad arrivare, raccontando la storia di Maria di Luján. Oggi riposa all'interno dell’attuale Basilica, ai piedi della Madonna. Nel 2016 si è aperta la sua causa di beatificazione.

Il primo pellegrinaggio ufficiale della statuetta della Vergine di Lujan si ebbe nel dicembre del 1871.
L'8 maggio del 1887 il papa Leone XIII concesse l'incoronazione della sacra icona di Lujan, stabilendo per lei un Ufficio e una Messa propri per la festa della Vergine di Lujan che fu fissata al sabato precedente la IV domenica dopo Pasqua. Una settimana dopo si pose la prima pietra per la costruzione dell’attuale Basilica che presenta due torri uguali, alte 110 metri. Nel 1930 la Madonna di Luján è stata dichiarata Patrona dell’Argentina, Uruguay e Paraguay. La statua in ceramica incominciò presto a rovinarsi, così si decise di proteggerla con un abito di argento che le dà la forma triangolare. Della piccola statua originale si vedono solo il viso e le mani giunte.

Ogni mattina alle 8.00 (ora dell'Argentina) si celebra la S. Messa a favore dei missionari e per le intenzioni dei benefattori vivi e defunti di Cuore Amico. Chiunque lo desideri può vedere in diretta la statua della Madonnina di Lujan e la celebrazione della S. Messa sulla pagina Facebook del Santuario, cercando: virgen y santuario de Luján, o al seguente link: www.facebook.com/watch/virgenybasilicalujan


Come aderire alla Santa Messa

A tutti coloro che invieranno una offerta per la Santa Messa quotidiana verrà inviata la pagellina (dell'anno in corso) con la preghiera.

Dona ora conCredit Card | Altri modi per donare | Benefici fiscali



Id progetto: 104970 | Aggiornato il 1 dicembre 2020  da Redazione Cuore Amico email | modifica | permalink



Iscrizione alla Newsletter

Per ricevere ogni mese la rivista in pdf con le notizie sui progetti che sosteniamo in tutto il mondo.

 
Ho letto e approvato l'informativa sulla privacy e autorizzo l'Associazione Cuore Amico Fraternità Onlus al trattamento dei dati personali per l'invio di comunicazioni inerenti esclusivamente le attività istituzionali. N. B. Riceverai una e-mail di verifica con un link da attivare per confermare l'iscrizione alla newsletter.

Youtube Instagram Facebook Twitter Linkedin Telegram Sfoglia i progetti con flipboard Feed